DUENDE – Anna Bertini

Apr 10, 2017 by

Duende

Autrice: Anna Bertini
Editore: FusibiliaLibri
Collana: diorama
Anno 2017
pp. 104
formato 17×17
13,00 euro
ISBN 9788898649372

Prefazione di Athos Bigongiali

disponibile su fusibilia@gmail.com
spese di spedizione a carico di Fusibilia

L’autrice in questi racconti omaggia lo scrittore Antonio Tabucchi con il quale scambiò corrispondenze e impressioni letterarie. Il libro è arricchito dalla prefazione di Athos Bigongiali, personale collaboratore di Tabucchi.

dalla prefazione di Athos Bigongiali:

Sedici racconti e un prologo, questa la raccolta di storie scritte da Anna Bertini per misurare su se stessa la stoffa, come la chiama lei, della narratrice […]. La stoffa c’è e ben presto ci accorgeremo che è di ottima qualità. È una stoffa leggera, striata da molti colori e sfumature ed è con quella che la sarta/autrice confezionerà le sue storie per poi proporle sulla passerella animata dagli occhi dei lettori.
Mi sono servito di questa metafora su suggerimento della storia raccontata nel Prologo, laddove Anna Bertini provò nel 1999 a far indossare ad Antonio Tabucchi i panni del Duende, lo spiritello dell’inquietudine del noto trattato di Federico Garcia Lorca: panni coi quali il grande scrittore aveva accettato di andare in scena nella parte, appunto, del Duende nell’operina/tango di Astor Piazzolla su testo di Horacio Ferrer. […] Ne deriva, dal testo, un mondo: quello del vissuto dell’autrice e, insieme, un mondo universale, fatto di situazioni e di memorie che tutti sappiamo di poter condividere e sentire nostre. Sentirsi loro, i protagonisti delle storie.                              
E sentire chi in quelle storie non c’è più, portato via dal trascorrere del tempo, da quel tempo che come scrisse Antonio Tabucchi invecchia troppo in fretta.

_________
Anna Bertini, appassionata e dedita da sempre alla scrittura e alla musica, è nata in Toscana, a Livorno e si è trasferita nel 1987 a Monaco di Baviera dove ha acquisito il Diploma in Educazione dell’adulto e quello di Lingua Tedesca. Si è dedicata per svariati anni all’inse-gnamento della lingua italiana per stranieri. Ha studiato Drammaturgia presso la Facoltà di Theatherwissenschaft della Münchner Ludwig Maximilian Universität. Ha frequentato il primo anno del Master in Tecniche della Narrazione e i corsi di Editing, Critica Musicale, e Scrittura per il Teatro presso la Scuola Holden di Torino (’94-’96). Dal 1996 al 2011 si è occupata di management culturale, fondando le due agenzie “Bertini Art Networking” e “Joinopera”. Ha curato le carriere di musicisti e l’organizzazione di eventi e spettacoli, collaborando con molte prestigiose istituzioni e personalità internazionali. Ha trascorso diversi mesi in Africa per l’adozione della figlia Nathalie, in seguito alla quale ha abbandonando la carriera manageriale. Questi cambiamenti le hanno consentito di dedicarsi più intensamente alla scrittura, che – insieme alla cooperazione con scuole e istituzioni culturali per seminari e laboratori di espressività e didattica della musica – è diventata più centrale nella sua attività. Pubblica bimestralmente sulla rivista letteraria ‘La Stanza di Virginia’, e bisettimanalmente sul magazine dell’Associazione Onlus ‘Facciunsalto Editori’, occasionalmente sul magazine di ‘Ewwa’. Sue liriche e racconti sono comparsi in svariate antologie ed ebooks, tra le quali citiamo il 4° e 5° numero de I Quaderni di Èrato, l’antologia Voci contro la Guerra di Onirica Edizioni, e Teorema del Corpo. Donne scrivono l’eros, FusibiliaLibri, 2015. Ha pubblicato per FusibiliaLibri la silloge Profusioni, 2016, nota editoriale di Adriana Gloria Marigo. Nel maggio 2016 le è stato assegnato il Primo Premio al Concorso Stratificazioni di Bologna in Lettere per un racconto dedicato ad Amelia Rosselli. Finalista del Concorso ‘Primavera è Donna a Salò’, organizzato da CircumnavigArte. È in progetto un’edizione bilingue (testo a fronte in tedesco) di Profusioni, ed è in lavorazione il primo romanzo. È socia ordinaria di EWWA European Writing Women Association e membro di DVPJ, Deutscher Verband der Pressejournalisten. È nell’organizza-zione del Premio Letterario Natale Patti, parole e musica, Palermo.

Athos Bigongiali dopo l’esordio narrativo con Una città proletaria, Sellerio, 1989, recentemente ristampato in edizione ampliata da MDS editore, ha pubblicato, sempre con Sellerio, Avvertimenti contro il mal di terra, 1991, Veglia Irlandese, 1993, Lettera al Dr.Hyde di R.L.Stevenson, 1995. Tra le successive pubblicazioni ricordiamo Le ceneri del Che, Giunti, 1996, Ballata per un’estate calda, Giunti, 1998, Pisa una volta, Pacini, 2000, Il Clown, Giunti, 2008, L’ultima fuga di Steve McQueen, Felici, 2011, la partecipazione al volume per il 50° anniversario della Vespa con il racconto Tre per Pontedera, e i racconti per numerose antologie. Vincitore e finalista di importanti premi letterari, autore di radiodrammi per la RAI, ha collaborato alla messa in scena di spettacoli teatrali allestiti dai suoi romanzi (Una città proletaria – da cui è stata tratta anche l’opera lirica Il Paradiso degli esuli – e Le ceneri del Che), e alla stesura dei testi delle piéces Il Sermone di Natale di R.L.Stevenson, Gol! Taca la bala, La notte delle lucciole, e altre ancora. Collabora alle pagine culturali di vari giornali e riviste ed è membro di giuria di vari premi letterari, tra cui ‘Ultima Frontiera’, di cui è presidente.